Sapori di Carloforte e dell'Isola di San Pietro

     

 

 
 

INDICI

Sapori di Carloforte e dell'Isola di San Pietro

Tutte le ricette in un colpo d'occhio

 

MENU

Il Ricettangolo - Primi

 

   

Maccariun au zuncu

Maccheroni al giunco

     
Au paize, pe tradissiun, i maccaruin se fan anche in c.

Impasht seisentu grammi de faina de gran du cun gua tiepida, 'na shpinsig de s e tre ve, fin-a a furm 'na pashta morbida e cumpatta.

Tagg a pashta a tucchetti, arrundiai inturnu a pessi de zuncu, dandughe 'na furma de piccin cilindri, e fai scig ben.

Cjai poi int l'gua sal au puntu gishtu che bugge, shcua au dente e cunda cu srsa de pumta o cu peshtu e cun abbundante furmaggiu grattu (parmigian o furmaggiu srdu).

In shpinsig de persa a nu ghe shtai m.

Cu shtessu tipu de pashta e i shtessi cundimenti, se prepre anche i curzetti e i cassulli de faina arruttul intu serneggiu.

A Carloforte, per tradizione, i maccheroni si fanno anche in casa.

Lavorate 600 grammi di farina di grano duro con acqua tiepida, un pizzico di sale e 3 uova, fino a formare una pasta morbida e compatta.

Tagliate la pasta a tocchetti, arrotolate questi attorno a pezzi di giunco, dandogli la forma di piccoli cilindri, e fateli asciugare per bene.

Lessateli poi in acqua salata al punto giusto e bollente, scolateli al dente e conditeli con salsa di pomodoro o con pesto e abbondante formaggio grattugiato (parmigiano o pecorino sardo).

Un pizzico di maggiorana tritata, non ci starebbe male.

Con lo stesso tipo di pasta e gli stessi condimenti, si preparano anche i curzetti (specie di orecchiette fatte a mano) e i cassulli (gnocchi di farina) arrotolati sul crivello.


 

 

 

 


[Torna ad inizio pagina]


 
     

Dal 06.09.2001

 
       

 

 

 

   

Inviare al Webmaster una e-mail con domande o commenti su questo sito web